P

  • pacemaker, termine inglese accettato e quindi in tondo
  • palma e palmo della mano non sono la stessa cosa. La “palma” è la superficie interna della mano (opposta al “dorso”), compresa tra la fine del polso e l’attaccatura delle dita (in termini più tecnici, la superficie compresa tra il carpo e l’articolazione delle prime falangi delle dita); il “palmo” (o “spanna”) è la distanza compresa tra le estremità del pollice e del mignolo della mano aperta e distesa. La distinzione è piuttosto sottile e il genere maschile è sempre più diffuso anche per la prima accezione, al punto che l’Accademia della Crusca consiglia l’uso della forma “palma” nei registri più formali, mentre si può impiegare quella maschile in tutti gli altri casi 
  • papilloma virus (o virus del papilloma umano, la cui sigla è HPV da human papilloma virus), con iniziali minuscole e parole staccate
  • Pap-test preferibile con l’iniziale maiuscola per Pap: il nome deriva dal medico greco-americano Georgios Papanicolau (1883-1962), il padre della citopatologia, che sviluppò questo test per la diagnosi rapida dei tumori del collo dell’utero
  • paracetamolo e non acetaminofene (errore comune nella traduzione dall’inglese di acetaminophen)
  • parenchimale e non parenchimatica
  • patch, termine inglese accettato e quindi in tondo
  • pattern, termine inglese accettato e quindi in tondo
  • pemfigo e non penfigo
  • plasmacellule e non cellule plasmatiche
  • pluricellulari e non multicellulari
  • pneumotorace deve essere preceduto dall’articolo “lo” (o “uno”) e non “il” (o “un”)
  • pomfo e non ponfo
  • pool, termine inglese accettato e quindi in tondo
  • post partum preferibile senza trattino e in tondo
  • post-traumatico: tra due “t” occorre sempre il trattino
  • potassiemia e non potassemia (ma meglio “kaliemia”)
  • pressione arteriosa e pressione sanguigna non sono la stessa cosa,  anche se usati quasi sempre indifferentemente. Quest’ultima è la forza con cui il sangue viene spinto dalla pompa cardiaca nei vasi; prende il nome di “pressione arteriosa”  se si tratta di arterie e “pressione venosa” se si tratta di vene. Quando si parla di misurazione è più corretto usare “pressione arteriosa” perché lo sfigmomanometro rivela la pressione che il manicotto esercita sull’arteria brachiale.
  • primario esprime un concetto diverso da primitivo (mentre invece nelle traduzioni dall’inglese primary è quasi sempre primario). “Primario” esprime infatti un concetto di prevalenza, di importanza, come nel caso di una malattia i cui effetti dominano il quadro clinico, che sarà dunque senz’altro “primaria”. Ma quando il contesto è quello temporale, cioè qualcosa “che viene prima”, va impiegato il termine “primitivo”. Per esempio, un primo tumore è senz’altro “primitivo” e non “primario”, la sede originaria di un processo patologico è “primitiva”, e così via.
  • procariote e non procariotico
    La cellula procariote, un organismo procariote… Al plurale, i procarioti. Procariotico è un calco dall’inglese procariotic
  • prognosi sfavorevole o grave e non prognosi cattiva o severa
  • Pronto Soccorso (preferibilmente con le iniziali maiuscole) è termine invariabile
  • propranololo (farmaco β-bloccante) e non propanololo
  • propriocettivo e non propiocettivo
  • prospettico (di uno studio) e non prospettivo
  • Nelle sigle delle prostaglandine il numero va a pedice: PGG1, PGH3, TXA3, ma 5HEPE
  • proteina chinasi preferibile a proteinchinasi

3 Comments

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...